Come guadagnare con Twitch e il Live Streaming

Comunicare online, con lo scopo di guadagnare, richiede tanta originalità e intraprendenza; spero che tu lo sappia! 

Per questo motivo devi essere sempre un passo avanti a tutti gli altri se vuoi fare le cose per bene, ad esempio imparando ad usare Twitch. questo sito è un social network in fortissima espansione, in cui gli utenti possono aprire un proprio canale di trasmissione live 24/24 , che ha delle caratteristiche molto interessanti da tenere d’occhio per poter creare delle nuove fonti di guadagno.

Forse starai pensando: ma io non amo i videogames! Twitch è popolato da ragazzini brufolosi che giocano a Fortnight. Secondo me è una piattaforma che interessa solo a un certo tipo di persone…

La verità è che negli ultimi mesi le cose stanno cambiando, e la community degli streamer (così si chiamano gli utenti che vanno live su Twitch) si sta arricchendo di personaggi trasversali che non hanno nulla a che vedere col gaming. In sostanza Twitch vuole aggiungere nuove categorie di contenuti al proprio “catalogo” e il pubblico si sta lentamente adattando. Ho anche fatto la mia scommessa su quelle che saranno le sorti del Live streaming nei prossimi anni qualche tempo fa’. 

Sono tanti i metodi per guadagnare con il live streaming e in questa guida ti elencherò tutti quelli che conosco e di cui ho verificato l’efficacia, validi sia per chi usa Twitch che per chi usa altri servizi. Come forse saprai infatti questo tipo di contenuto web si può creare anche su altri social, come Facebook, Instagram e Youtube (per citare solo i più famosi), e con poche differenze questi metodi sono applicabili anche alle altre piattaforme, semplicemente se vorrai utilizzare il sito più conosciuto dai gamer avrai qualche chance in più di raggiungere i tuoi obiettivi.

Gli ingredienti base per la ricetta del live streaming non sono tantissimi, ma per trovarli tutti c’è bisogno di pazienza e autocontrollo – poi ti spiegherò il perchè:

  • Una webcam
  • Un pc decentemente performante
  • Un microfono esterno (se si vuole strafare)
  • Un software per fare la regia dello streaming (se poi fosse gratuito sarebbe il massimo, ma non sempre è indispensabile)
  • Una camicia ben stirata per essere belli in video
  • Un mucchio di ottimi ed interessanti argomenti di cui poter parlare anche per ore

Prima di iniziare con l’elenco che ti aiuterà a capire come fare per avviare una carriera da streamer creando la tua tv personale devo fare chiarezza su un punto: visto da fuori questo mondo potrebbe sembrare il paese dei balocchi, dove ci si mette davanti alla webcam live e in maniera automatica si incassano quattrini. Non funziona proprio così! Per poter ottenere dei guadagni bisogna riuscire a trovare una formula alchemica (ognuno la propria), ed essere pronti a rialzarsi quando si cade (succederà spesso). Se sei pronto a fare questo la strada non sarà comunque in discesa, ma la salita sarà meno ripida, e spero per te che sia ricca di soddisfazioni. Ricordati di me e di questa guida quando sarai un grande streamer, perché mi devi almeno una pizza! (ma mi piace anche il sushi, figurati).

Iniziamo.

Idee guadagnare con Twitch

Scegliere, selezionare o arraffare tutto?

Per guadagnare sul serio online è necessario avere una strategia fin dal primo momento. Questo non significa che la strategia adottata dal principio rimarrà tale per tutta la durata della propria “carriera” online. Quello che ti consiglio è di capire ciò che potrebbe essere giusto per te e cosa sarebbe meglio evitare.

La lista dei metodi di guadagno prevede:

  • Monetizzazare con le piattaforme di live streaming grazie alla pubblicità
  • Ricevere donazioni attraverso servizi esterni 
  • Crowd funding 
  • Merchandising 
  • Influencer marketing 
  • Vendere propri prodotti o di altre aziende
  • Affiliazioni
  • Organizzare o partecipare ad eventi
  • Proporre il proprio servizio di consulenza 
  • Vendere un corso o video corso 
  • Scrivere un libro per conto di una casa editrice o in self publishing 
  • Trovare un fidanzato o una fidanzata

Come vedi questa lista è abbastanza lunga ma volendo si potrebbero inserire molti altri metodi, semplicemente, in questo momento, ti sto elencando le strade più sicure verso il guadagno. La cosa da capire è: quali di questi fanno al caso tuo? Se li conosci già tutti probabilmente quello che stai per leggere sarà un utile ripasso, ma se non conosci tutto questo penserò io a farti capire cosa è meglio per te attraverso alcuni consigli pratici.

Monetizzazione servizi streaming live

I guadagni diretti per i creatori di contenuti su Twitch e altri servizi: la monetizzazione

La pubblicità è un metodo di guadagno per chi fa live streaming. Le piattaforme che ci danno la possibilità di trasmettere il nostro contenuto live piazzano all’interno delle pagine spot video, banner ed altre tipologie di promozione. In sostanza se riesci ad avere un grande pubblico, puoi monetizzare la sua attenzione mettendo a disposizione il tuo canale a chi vuole promuoversi. Farà tutto la piattaforma che utilizzi, tu devi solo attivare la monetizzazione.

Il motivo per cui Twitch è e sarà la piattaforma di live streaming maggiormente utilizzata sono proprio i guadagni. Questo perchè a parità di spettatori, la monetizzazione di questo sito è molto più alta. Twitch inoltre, al contrario degli altri social ha come unico contenuto le live, quindi non ci possono essere altre distrazioni per il proprio pubblico. Ma entriamo più nel dettaglio e facciamo un paragone con gli altri servizi.

 

 

 

 

 

  • Le live sono il contenuto principale del proprio canale visibili ricercando i canali per nome o attraverso la ricerca per categorie. Restano visibili dopo la trasmissione per 14 giorni o 60 (con un piano a pagamento), ma sono facilmente scaricabili. Si può trasmettere tramite pc utilizzando un software di regia, o attraverso lo smartphone.

  • Per monetizzare le live attraverso le sottoscrizioni al canale dei propri fan è necessario diventare Affiliati, con almeno 50 follower oppure raggiungendo 500 minuti totali di trasmissione, 7 giorni di trasmissione unici e una media di 3 o più spettatori simultanei (tutto in 30 giorni di tempo). Si può monetizzare anche con le pubblicità diventando Partner e riuscendo a streammare per 25 ore totali di trasmissione, 12 giorni di trasmissione unici e una media di 75 o più spettatori simultanei (tutto in 30 giorni di tempo).

  • Con le affiliazioni si invita i propri spettatori a sottoscrivere una sorta di abbonamento al proprio canale del valore di $4,99, $9,99, $24,99 mensili sui quali Twitch incassa una commissione, ed in più si può ottenere un abbonamento attraverso il programma Amazon Prime in modo gratuito per l’utente. Con la partnership si inserisce la pubblicità durante le live e si guadagna in base al numero di spettatori, ma non è ancora stata stabilita una media di guadagni (comunque superiore a Youtube)

  • Le live ricoprono grande importanza e vengono consigliate ai propri iscritti con grande frequenza, ma lo spazio principale è destinato ai video. 
    Si può trasmettere sia attraverso lo smartphone che attraverso il pc con o senza software di regia. La live resta disponibile sotto forma di video nel proprio canale alla fine della trasmissione.
  • Per poter trasmettere una live serve avere raggiunto 1000 iscritti al canale.
    Per monetizzare le live e i video si deve richiedere la Partnership una volta raggiunti 1000 iscritti e 4000 ore visualizzate in 12 mesi, per poter inserire le pubblicità nei vari contenuti.
  • Ogni 1000 visualizazioni si ottiene circa 1 euro di monetizzaione (ma la cifra è variabile)
    Le live possono essere monetizzate anche attraverso le donazioni in live fatte dagli utenti ai creatori di contenuti. (cifre variabili)
  • Offre la possibilità di fare live streaming anche senza Software di regia e da smartphone, ma si entra in concorrenza con post testuali, foto, video, e link esterni.  Possono trasmettere le live sia i profili privati che quelli delle pagine, ma nel secondo caso si otterrà sicuramente una visibilità ridotta.
  • Ne le live, ne gli altri contenuti si possono monetizzare, ma si parla da tempo di un programma di monetizzazione per i creatori di contenuti.
  • Non c’è ancora una tipologia di guadagno.
  • Si può trasmettere una “diretta” solo attraverso lo smartphone. queste si posizionano nella sezione dedicata alle storie dove l’attenzione degli utenti è ridotta a 15 secondi.
    La registraione è visibile nelle 24 ore successive, ma poi viene cancellata.
  • Ne le live, ne gli altri contenuti si possono monetizzare, ma si parla da tempo di un programma di monetizzazione per i creatori di contenuti.
  • Non c’è ancora una tipologia di guadagno.

In questa tabella ho cercato di spiegarti quali sono le caratteristiche dei quattro principali servizi a confronto. Alcuni di questi (Youtube e Twitch) offrono un programma di monetizzazione interno mentre altri lasciano ai creatori di contenuti, quindi a te, il compito di trovare altri metodi di guadagno.

Se ci si dovesse basare, per chi inizia, soltanto sulla monetizzazione interna fornita da questi servizi di streaming non si riuscirebbe a rendere sostenibili quelli che sono dei veri e propri business. Per questo esistono decine di altri modi per monetizzare la propria presenza in live streaming.

Se hai scelto di adottare questo metodo hai scelto anche di dover ottenere tantissimi spettatori per le tue live. Rimboccati le maniche, perché la strada,se non dovessi diventare virale in 10 minuti sarà molto lunga.

donaioni con twitch

Guadagnare con le donazioni

Molti streamer guadagnano grazie alle donazioni fatte dai propri spettatori un bel po’ di soldi. Prima ti parlavo anche di sottoscrizioni mensili/abbonamenti al canale, altro metodo con cui gli spettatori di un creatore di contenuti fanno una donazione al proprio artista preferito in maniera ripetuta nel tempo, ma questo in modo diretto, con l’affiliazione del proprio canale Twitch o YouTube.

È possibile ricevere donazioni anche e soprattutto attraverso servizi esterni. Questi servizi mettono a disposizione dello streamer delle funzioni che rendono le donazioni visibili durante la live direttamente sullo schermo grazie a molte varianti grafiche, suoni e stili di scrittura.

I servizi più utilizzati sono:

Questo senza dimenticare PayPal, che è stato e rimane il primo e più famoso servizio a dare la possibilità di donare denaro online. 

I motivi per cui il tuo pubblico dovrebbe farti una donazione sarai tu a doverli stabilire, e in base al tuo specifico pubblico dovrai scegliere una strategia comunicativa diversa. Chiedere soldi in cambio del miglioramento delle attrezzature e della qualità delle live è una idea, ma spesso non basta e solo grazie a una forte originalità ed entusiasmo riuscirai a trasformare i tuoi fan in finanziatori.

Crowdfunding e live streaming

Il crowdfunding per il live streaming

Il crowdfunding è un metodo per raccogliere il budget per la realizzazione di uno specifico progetto in cui l’ideatore del progetto espone la sua idea alla gente tramite dei siti internet specializzati e gli chiede di finanziare la propria idea. La folla (crowd), interagendo col progetto attraverso le donazioni avrà in cambio delle ricompense dal creatore. Nel caso in cui le donazioni raggiungano il traguardo stabilito dal creatore del progetto, lo stesso prenderà i soldi, lo realizzerà e ricompenserà i finanziatori. Se invece non si dovesse raggiungere il budget i soldi ricevuti dai donatori, torneranno indietro e saranno loro restituiti.

Facciamo un esempio pratico:

  • Luca ha l’idea per realizzare un programma live su internet in cui racconterà la storia della propria vita, ma si rende conto che per fare ciò che vuole ha bisogno di un nuovo computer, di una telecamera ed altri strumenti tecnici.
  • Realizza un video e una pagina web in cui spiega la sua idea nel dettaglio e stabilisce un traguardo di 1000 euro per la realizzazione del progetto e una serie di ricompense per i suoi finanziatori, che se doneranno 1 euro verranno citati e ringraziati nei titoli di coda, se doneranno 10 euro avranno la possibilità di inserire una propria foto nella sigla, e se ne doneranno 100 potranno partecipare dal vivo allo show.
  • La campagna di crowdfunding durerà 30 giorni, e in questo tempo Luca dovrà promuoverla attraverso i canali social, nei gruppi, tra gli amici e i parenti, cercando di convincere il pubblico della bontà della sua idea.
  • Il budget è stato raggiunto e superato e Luca potrà comprare degli strumenti ancora più potenti per la realizzazione del suo show in live streaming, e raccontare a tutto il mondo la sua storia.

In maniera molto semplice ti ho spiegato come funziona il crowdfunding e come puoi utilizzarlo per realizzare il tuo progetto, ma come immaginerai, prima di poter creare una campagna del genere è necessario studiare bene il contesto, prendere ispirazione da chi lo ha già fatto prima di te, e capire bene come muoversi più nel dettaglio. Non è facile raccogliere fondi, ma con impegno, dedizione e creatività convincerai i tuoi futuri finanziatori.

Le piattaforme che potrebbero fare al caso tuo nel caso volessi far partire una campagna sono tante, ma credo di poterti consigliare qualcuna di queste in base a come le hanno usate in passato i creatori di contenuti italiani, riuscendo a realizzare i propri obiettivi:

  • Kickstarter
  • Indiegogo
  • DeRev
  • Music Raisers (dedicata in modo specifico a progetti musicali)
  • Eppela
  • Produzioni dal basso

vendita di merchandising

Merchandising 

Se diventerai un bravo o una brava streamer, il tuo pubblico proverà vero e proprio affetto per te, come succede per il proprio artista preferito nel cinema, nella musica, in TV, o agli sportivi. Spesso, tutto questo affetto, porta a voler collezionare oggetti, ricordi, e cianfrusaglie varie legate al proprio idolo. Si tratta di una pratica antica, che dal boom economico in poi ha dato a tante celebrità il proprio merchandise di culto. Ne sanno qualcosa i Beatles, che hanno insegnato alle band rock di tutti i tempi come monetizzare l’affetto dei propri fan vendendo magliette, tazze, portachiavi, poster e qualsiasi tipo di altro oggetto con stampato il proprio logo sopra.

Te lo dico subito: non sarai mai venerato come i Beatles, ma potresti comunque vendere il tuo logo, le frasi simbolo delle tue live, le tue caratteristiche più iconografiche e riconoscibili ai fan sotto forma di magliette, borse, tazze ecc. 

Questo metodo di guadagno, tra le altre cose, ha un doppio valore, in quanto riesce a generare un guadagno per te, ma contemporaneamente ha il potere di promuovere il tuo brand, la tua live, al di fuori di internet, facendola conoscere ad altre persone. La cosa più interessante è che oggi esistono strumenti online che ci danno la possibilità di creare un nostro negozio di merchandising online sul quale i nostri fan potranno andare a comprare i prodotti senza alcuna spesa per noi, ne di logistica ne di spedizione; semplicemente dovremo creare grazie agli intuitivi editor di siti come Spreadshirt o Zuzzle i prodotti desiderati aoolicando le nostre grafiche, e indirizzare il nostro pubblico verso l’acquisto degli stessi, e del resto si occuperanno tutto i produttori degli oggetti.

La cosa che devi capire bene fin da subito se ti vuoi approcciare a questo settore, è che non tutti i pubblici sono uguali, e potrebbero anche non apprezzare questo tipo di iniziative, quindi cerca prima di tutto di capire con chi hai a che fare. Molti gamer su Twitch vendono il proprio merch ai fan perchè si tratta di ragazzi giovani e divertiti, ma di sicuro sarà molto più difficile vendere la tua maglietta se parli di politica o di filosofia.

influencer marketing

Influencer marketing 

Altro capitolo importante per chi vuole guadagnare grazie a Twitch o al Live Streaming in generale è quello dell’influencer marketing. In sostanza questo metodo di monetizzazione si basa sulla credibilità, fiducia e affetto che un utente come te può accumulare su di un social grazie ai propri contenuti per poter poi collaborare con aziende interessate che ti proporranno di pubblicizzare i propri prodotti presso il tuo pubblico. 

Questo metodo funziona molto bene ed è divenuto famosissimo grazie a Instagram, ma anche su servizi di streaming come Twitch, Youtube e affini è molto diffuso, nei più disparati settori commerciali, dal makeup ai videogames, dal fai da te al food: tutte le migliori aiende vogliono avere a che fare con gli influencer.

Anche in questo caso è necessaria una premessa: non è tutto oro quel che luccica. Per riuscire ad affermarsi sui social ti servono costanza, dedizione e creatività (avrai capito che queste sono le mie tre parole magiche ormai), ma sarà necessaria, nei primi tempi, anche una buona dose di faccia tosta. Questo perchè finchè non sarai conosciuto dai brand, dovrai essere tu stesso a proporre di collaborare con chi ritieni possa essere una buona vetrina per te. 

I brand vogliono capire chi sei, cosa fai, dove lo fai, come lo fai e perchè lo fai prima di affidarsi a te, ed è per questo che potrebbero chiederti le statistiche dei tuoi social e qual’è il tuo piano editoriale prima di affidarsi a te, e non sempre questo avverrà.

La cosa positiva è che parlare di un prodotto in una live, per ore, ha un valore molto più alto che in una storia di Instagram, e questo tipo di collaborazioni sono sicuramente destinate ad aumentare nei prossimi tempi, su Twitch, Youtube e altre piattaforme.

Prodotti degli streamer

Vendere propri prodotti

Dopo aver parlato di come influenzare le persone per convincerle a comprare prodotti altrui, devo proprio dirtelo, dovresti pensare di produrre qualcosa per il tuo pubblico direttamente tu. Il grande classico da anni a questa parte, per chiunque riesca a ottenere un minimo di successo sul web è il libro. Questo perchè tutti hanno qualcosa da dire, e dirlo in un libro rafforza il concetto. 

In passato però ci sono stati anche altri esempi di prodotti made in webstar: collezioni di moda, gioielli, profumi, set per il bricolage e il fai da te, software e tanto altro.

Per arrivare a questo tipo di monetizzazione bisogna conoscere il proprio pubblico in modo perfetto, ed essere sicuri di potersi imbarcare in una avventura simile, anche perchè in questo caso sarà necessario creare una struttura organizzativa importante per gestire gli ordini, le comunicazioni, il trasporto e tutto il resto. 

Grazie ad internet si può vendere grazie agli storici marketplace come Ebay o Amazon, ma anche aprire un proprio ecommerce grazie a servizi come prestashop. Se non sapete farlo, fatevi aiutare. Delegate, delegate, delegate.

affiliazioni

Affiliazioni

Su internet quello delle affiliazioni è uno dei metodi di guadagno più utilizzati in assoluto. Questo significa che esiste molta concorrenza, ma anche che il settore e florido e va alla grande.

Il funzionamento è relativamente semplice: le aziende online ci danno la possibilità di pubblicizzare i loro prodotti ai nostri utenti attribuendo a noi una commissione sugli acquisti che il nostro pubblico ha effettuato. Per poter gestire questo tipo di attività le aziende di cui diventiamo affiliati ci forniscono dei link di tracciamento contenenti i nostri riferimenti, e dandoci la possibilità di capire quanti acquisti sono stati fatti dalle nostre pagine e calcolare i guadagni in base alla percentuale delle commissioni.

Il programma di affiliazione più famoso e remunerativo al mondo è quello di Amazon, ma ne esiste uno anche per Ebay e tanti altri marketplace. Ogni settore ha i propri programmi di affiliazione, ed è necessario fare qualche ricerca nel momento in cui si vorrà inserire link monetizzabili nelle descrizioni delle proprie live, ma una volta ottenute le dovute informazioni basterà parlare dei prodotti pubblicizzati nella propria trasmissione e invitare le persone ad acquistare dai vostri link per iniziare a monetizzare.

Organizzare o partecipare ad eventi

Il pubblico che hai creato online sarebbe pronto a seguirti fuori da internet? Questa domanda è fondamentale per chiunque inizi col Live Streaming perchè bisognerebbe sempre stringere un rapporto molto forte coi propri seguaci, in modo da poterli avere come alleati anche al di fuori del proprio canale o dei propri social. Gli eventi, le fiere di settore, sono un business milionario nel nostro paese, e chiunque sia in grado di poter trasformare la propria audience online in una folla dal vivo  ha fatto bingo. 

Se hai la possibilità di organizzare eventi dal vivo in cui invitare i tuoi seguaci dovresti farlo perchè potresti guadagnare bene da questa attività, ma come al solito non c’è niente di facile e scontato. Nel caso in cui tu non possegga le necessarie doti organizzative, o ti manchino le opportunità giuste per poter creare un evento autonomamente, cerca di partecipare come ospite negli eventi organizzati da qualcun altro. Le prime volte potresti doverlo fare anche solo per la cosiddetta “visibilità”, ma ricorda che se il tuo pubblico continuerà a crescere, e grazie agli eventi questa cosa accadrà di sicuro, sarai tu dopo un po’ di tempo a poter fare il prezzo.

In generale comunque, partecipare a eventi e fiere di settore rappresenta un ottimo investimento oltre che una potenziale forma di guadagno, in quanto all’interno di questi è possibile incontrare persone e stringere importanti relazioni spendibili successivamente nel proprio progetto di live streaming. Cogliete il maggior numero di occasioni possibile.

consulene e corsi live streaming

Proporre il proprio servizio di consulenza o un corso

Il più classico dei metodi di guadagno è quello di proporsi ai potenziali clienti attraverso i propri canali web per una consulenza o per insegnare qualcosa di utile.

Se sei un esperto nel tuo settore dovresti seguire la strategia che utilizzano tanti professionisti in giro per il web: attraverso le proprie live sui social creano un pubblico grazie a contenuti utili e di valore per gli utenti, dopodichè si propongono a loro come professionisti affermati o “maestri” e vendono loro un servizio molto importante, in grado di risolvere problemi e aumentare le conoscenze.

Se non sei un esperto di qualcosa puoi diventarlo, partendo dalle tue passioni, e ottenere il massimo da qualcosa che ti piace. La strada è tortuosa anche in questo caso? Certo! Ma i risultati sono quelli più interessanti in assoluto, sia dal punto di vista dei guadagni che dal punto di vista umano.

rapporti umani su internet

Trovare un fidanzato/una fidanzata

Nel caso in cui non riusciste a guadagnare online grazie alla vostra passione per il live streaming, ma anche nel caso tu ci riuscissi, devi ricordare sempre che la cosa più importante è stringere rapporti umani con chi ti segue e con chi segui.

Non ci sono solo avatar e nickname online, ma persone vere, con le quali trovare punti di confronto, stringere rapporti lavorativi, di amicizia, e avere l’opportunità di creare progetti e fare gruppo. Quelli fortunati, grazie a una accuratissima targetizzazione del pubblico, riusciranno addirittura a trovare l’anima gemella; la migliore tra tutte le monetizzazioni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *